CRITERI DI VALUTAZIONE DEL COMPORTAMENTO (DECRETO LEGISLATIVO 13 aprile 2017, n. 62)

                                                                                                                                                                                                            

Tremestieri Etneo 27/02/2018

Ai docenti della Scuola secondaria

Agli alunni della Scuola Sec.

p. c. al D.S.G.A.

Circ.n° 170

Si esplicitano i CRITERI DI VALUTAZIONE DEL COMPORTAMENTO come di seguito:

CRITERI DI VALUTAZIONE DEL COMPORTAMENTO

(DECRETO LEGISLATIVO 13 aprile 2017, n. 62)

DL 62/2017, art. 1, comma 3: La valutazione del comportamento si riferisce allo sviluppo delle competenze di cittadinanza. Lo Statuto delle studentesse e degli studenti, il Patto educativo di corresponsabilità e i regolamenti approvati dalle istituzioni scolastiche ne costituiscono i riferimenti essenziali.

DL 62/2017, art. 2, comma 5: La valutazione del comportamento dell'alunna e dell'alunno viene espressa collegialmente dai docenti attraverso un giudizio sintetico riportato nel documento di valutazione, secondo quanto specificato nel comma 3 dell'articolo 1.

 

Le competenze di Cittadinanza a cui si è fatto riferimento ai fini della valutazione del comportamento sono le seguenti:

1. COLLABORARE E PARTECIPARE

2. AGIRE IN MODO AUTONOMO E RESPONSABILE.

Competenze di cittadinanza Indicatori Descrittori Valutazione

 

Collaborare e partecipare

  • Partecipazione
  • Interazione nel gruppo.
  • Disponibilità al confronto
  • Rispetto dei diritti altrui

Partecipa con vivo interesse alle diverse attività scolastiche, collabora in maniera costruttiva nel gruppo, apportando contributi originali e sa confrontarsi con gli altri, rispettando i diversi punti di vista e ruoli altrui.

Partecipa attivamente alla vita scolastica, collabora in maniera costruttiva nel gruppo e sa confrontarsi con gli altri, rispettando i diversi punti di vista e ruoli altrui.

Partecipa alle diverse attività scolastiche, collabora attivamente nel gruppo e sa confrontarsi con gli altri, rispettando i diversi punti di vista e ruoli altrui.

Partecipa con interesse selettivo alle diverse attività scolastiche, interagisce in modo collaborativo nel gruppo, ma evidenzia talvolta comportamenti conflittuali e deve essere aiutato ad accettare il confronto con le idee altrui.

Partecipa in maniera discontinua alla vita scolastica, ha qualche difficoltà a collaborare nel gruppo e non sempre è disponibile al confronto con gli altri.

Si interessa saltuariamente alla vita scolastica e disturba il regolare andamento delle attività. E’ poco collaborativo e mostra scarso rispetto delle opinioni altrui.

OTTIMO

DISTINTO

BUONO

DISCRETO

SUFFICIENTE

NON SUFFICIENTE

 

Agire in modo autonomo e responsabile

  • Adempimento degli obblighi scolastici.
  • Autonomia
  • Rispetto degli altri , dell’ambiente e delle regole della vita scolastica.
  • Frequenza

Assolve in modo puntuale e responsabile agli obblighi scolastici, mostrando di aver acquisito una completa autonomia nello svolgimento del suo lavoro. Frequenta assiduamente e rispetta consapevolmente le regole della vita scolastica.

Assolve in modo regolare e responsabile agli obblighi scolastici, mostrandosi autonomo/a nello svolgimento del suo lavoro. Frequenta assiduamente e rispetta consapevolmente le regole della vita scolastica.

Assolve in modo abbastanza regolare agli obblighi scolastici, mostrando di aver acquisito una buona autonomia. Di solito appare rispettoso/a delle regole e degli altri ed è sensibile ai richiami e agli interventi educativi . La frequenza è nel complesso regolare

Generalmente si impegna nelle attività scolastiche, ma non sempre è regolare nel rispetto delle consegne, mostrando anche una modesta autonomia nello svolgimento del suo lavoro. Non sempre assume e/o mantiene un comportamento corretto riguardo alle regole comunitarie. La frequenza è regolare, ma sono frequenti i ritardi e/o le uscite anticipate.

Assolve in modo discontinuo agli obblighi scolastici, mostrando una scarsa autonomia nello svolgimento del suo lavoro. Il suo rispetto delle regole è solo parziale e si è reso necessario il ricorso ad annotazioni da parte dei docenti e ad ammonizioni del DS. Sono frequenti le assenze, i ritardi e/o le uscite anticipate.

L’alunno/a rispetta saltuariamente le consegne e mostra scarso impegno nei confronti delle attività scolastiche. E’ insofferente ai richiami e tende a non ammettere le proprie responsabilità. Cerca ripetutamente occasioni di attrito con compagni ed insegnanti. Gravi e ripetute annotazioni disciplinari da parte dei docenti e del D.S. registrano le sue reiterate violazioni del Regolamento d’istituto.

.

OTTIMO

DISTINTO

BUONO

DISCRETO

SUFFICIENTE

NON SUFFICIENTE

Il Dirigente Scolastico

Tiziana Anna Palmieri

separatore 1